Una vacanza a Palma di Maiorca, non solo spiagge

Palma di Maiorca, non solo spiagge ma una città da visitare, che vi sorprenderà per la varietà di cose che offre; Dai monumenti all’arte di strada, paesaggi incantevoli e buona cucina, il tutto accompagnato da un piacevole clima mediterraneo che la rende piacevole in tutte le stagioni.
Le origini di quest’isola sono quelle di una città commerciale che veniva frequentemente attaccata dai pirati, oggi è un punto di riferimento del turismo di massa.

La Cattedrale di Palma di Maiorca

palma de maiorca

Il più conosciuto ed eclatante monumento è senza dubbio la Cattedrale, quest’architettura si trova in pieno centro città e affacciata sulla baia, questa posizione privilegiata contribuisce ad esaltarne la gotica maestosità.
Le origini di questa imponente costruzione risalgono al secolo XIV, quando Giacomo 1°, dopo aver riconquistato Maiorca dalle mani dei musulmani, ordinò la costruzione di questo tempio del culto cristiano dedicato alla Vergine, sopra le rovine dell’antica moschea di Medina Mayurca.
Storicamente era ritenuta tanto importante da essere addirittura usata dagli abitanti del luogo come unità di misura al posto degli ettari, per i terreni dell’isola.
La sua costruzione durò oltre due secoli e mezzo e nel tempo fu oggetto di continue modifiche, una fabbrica in continuo aggiornamento; In tempi relativamente recenti anche uno tra gli architetti spagnoli più famosi dell’epoca moderna: Gaudí, fù coinvolto nel restauro della cattedrale e dell’altare maggiore.

Il centro storico

Un gioiello della città e rappresentato dal caratteristico centro storico, un intersecarsi di strette ed evocative viuzze; L’area compresa tra la cattedrale e la Avenida Gabriel Alomar y Villalonga a est, è una zona ancora sconosciuta al maggior parte dei turisti, ma particolare e da non perdere, con strabilianti cortili interni, antichi bagni arabi, arte di strada, vicoli ricchi di magia.

palma-de-maiorca-3

Dalla Cattedrale a “Plaza de España” Piazza di Spagna a nord, si trova la zona più ricca, monumentale e visitata di Palma de Maiorca, con Plaza de las Cortes dove si trova il municipio, Plaza Mayor con le sue scale che fungono da vedetta, e la grande “Rambla” una zona pedonale che conduce a Piazza di Spagna. Lungo il percorso, si trovano edifici modernisti molto suggestivi, come il Can Forteza Rey e strade pittoresche come Carrer Forn del Raco, oltre ad un’infinità di negozietti particolari e storici.

palma de maiorca 2Tra la cattedrale e il Paseo de Mallorca ad ovest, si estende una zona poco visitati dai turisti, che però riserva molte sorprese. Potete iniziare da Palazzo Reale di Almudaina per poi attraversare  Avenida de Antoni Maura e Paseo del Born, ed entrare nel piccolo quartiere italiano pieno di ristoranti, fino ad arrivare al Museo di arte moderna e contemporanea di Palma, situato nel vecchio bastione difensivo di Sant Pere del  XVI secolo. Dall’alto delle mura del museo godrete di una delle migliori viste dell’isola

La vicina Avenida de Jaume III è la principale via dello shopping della città, non potrete non farci una passeggiata e qualche acquisto.

La fine del centro storico è segnalata dal torrente di Sa Riera, con il quartiere di Santa Catalina, un quartiere vivace ed animato, qui si trova l’omonimo mercato coperto, dove è possibile degustare prodotti tipici della zona.

Il porto turistico

Dopo la visita alla parte più monumentale della città, Palma di Maiorca ha ancora molto da offrire. Il grande porto turistico ad esempio è un punto di riferimento per i velisti, per gli sport nautici, per la vita notturna e per i turisti.

Se siete interessati all’arte , un’altra visita da non perdere è la Fondazione Miró Pilar e Joan, situato a pochi chilometri dalla città, vicino al Palazzo Marivent (residenza estiva dei re).

Serra de Tramuntana

palma de maiorca serra

Questa zona, situata nella parte nord-est dell’isola, è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 2010, ed è chiamata così per la sua posizione protetta dai venti freddi di tramontana dal nord. Qui si trovano paesini circondati da ampia e rigogliosa vegetazione, quiete e tranquillità per passare una giornata rilassante avvolti in un clima dal fascino molto particolare.

Il villaggio dei pescatori di Cala Figuera

palma-de-maiorca-pescatori3Senza dubbio da  visitare anche il villaggio di pescatori di Cala Figuera nel comune di Santany, sulla costa sud-est dell’isola.

Questo luogo è stato risparmiato dal turismo di massa e ancora oggi è davvero pittoresco, due torrenti lo incorniciano come in una cartolina e conserva tutto il suo fascino e le antiche caratteristiche casette dei pescatori; ancora oggi la maggior parte dei 600 residenti vive di pesca.

Le spiagge

Chiudiamo questo viaggio con la cosa più scontata quando si pensa ad un isola: le spiagge.
A Palma di Maiorca ci sono 207 spiagge, la maggior parte di sabbia, ma anche di roccia e di sassi, c’è solo l’imbarazzo della scelta, dalle grandi spiagge attrezzate con tutti i confort alle calette romantiche e più intime raggiungibili solo a piedi.

La Palma di Maiorca che abbiamo voluto raccontarvi oggi era un pochino diversa dal solito, non volevamo parlarvi solo di mare e sabbia, ma della faccia più sconosciuta di una terra emozionante.

Booking.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here