Dunblane una culla di cultura immersa nel verde

La città di Dunblane si trova a pochi chilometri a nord della città di Stirling e la sua fondazione risale al 609 ad opera del monaco celtico, St. Blane insediatosi in quelle zone con i suoi seguaci.

Il nome stesso Dunblane è una fusione di Dun che significa collina fortificata e Blane dal nome del monaco divenuto poi santo.

La città si è sviluppata attorno alla sua diocesi simboleggiata dalla cattedrale gotica del XIII secolo. Nel corso dei secoli la cattedrale cadde in rovina, ma fu restaurata il secolo scorso riappropriandosi dello splendore gotico di un tempo.

La città è un agglomerato di terreni agricoli e proprietà rurali circondata dalla campagna, ma ben collegata con le città principali, Glasgow ed Edimburgo. Questo fa si che venga scelta da chi ama stare a contatto con la natura in un posto tranquillo e funzionale, ma non troppo distante dall’energia frizzante delle grandi città.

Dunblane è attraversata dal fiume Allan, che va a gettarsi nel Forth che a sua volta va a formare il Firth of Forth che scorre attraverso la capitale scozzese, Edimburgo.

La popolazione ha sempre vissuto su entrambe le sponde del fiume e nonostante la sua portata sia piccola, è stata di importanza basilare in passato. Molti, infatti trovavano lavoro nei mulini o come tessitori. Sulle sponde del fiume sono presenti numerosi percorsi a piedi. Le sponde sono collegate fra loro da un antico ponte ad arco del XVI secolo.

A livello architettonico, troviamo diversi stili l’uno accanto all’altro, dalle case in pietra Vittoriana ed Edoardiana, alle più modeste abitazioni dei tessitori, fino alla più antica piazza vicino alla cattedrale.

Dunblane ospita la Leighton Library, la più antica biblioteca privata della Scozia al cui interno sono presenti 4.500 libri comprese delle vere rarità come la prima edizione di “Lady of Lake” di W. Scott.

La sua posizione centrale, facilmente raggiungibile dalle grandi città tramite la ferrovia, fa si che da molti anni sia anche la sede popolare di conferenze.

Dunblane Cathedral

Fondata dal monaco celtico Blane nel 600 circa è una della poche chiese Medievali scozzesi esistenti ancora oggi.

Ha una comunità molto attiva che conta circa 1.000 membri ed è punto di riferimento anche per le città vicine.

Al suo interno sono sepolte Margaret Drummond amante di Re Giacono IV di Scozia e le sue sorelle. Nella navata centrale è posta una pietra medievale,ultima traccia rimasta dell’edificio precedente fondato da Blane prima dell’attuale cattedrale.

Fino all’abolizione dell’ordine dei vescovi ad opera della riforma scozzese del 1560, era la sede dei vescovi di Dunblane ed è ancora possibile vedere le volte della sede episcopale nella parte sud della cattedrale.

La struttura, che originariamente era composta da una piccola chiesa con campanile, fu ampliata da Clemente, un frate domenicano che ne chiese l’ autorizzazione al Papa nel 1237. Ma è solo dopo la morte del frate, nel frattempo divenuto vescovo, che la chiesa raggiunse il suo massimo splendore arricchita di statue e dipinti di pregio. Con la successiva riforma scozzese della chiesa, la Cattedrale man, mano cominciò a perdere di importanza, l’attenzione verso l’edificio scemò e intorno al 1600 ci fu un crollo del tetto che non venne mai riparato.

IL campanile della chiesa, di epoca diversa (XI secolo) rispetto al resto dell’edificio, è stata aumentata in altezza nel corso del tempo e ne sono traccia le pietre bianche, che spiccano nella parte superiore del campanile diverse da quelle scure sottostanti.

A Fianco della cattedrale fu originariamente costruita anche una torre a scopo difensivo.

Leighton Library

Se siete amanti della storia e di libri antichi non potete mancare la visita nella piccola, ma ricchissima biblioteca di Dunblane, la Leighton Library la più antica libreria privata di tutta la Scozia. Al suo interno libri in 90 lingue diverse per un totale di 4.500 volumi. A dispetto del suo esterno aspetto modesto, sarà una sorpresa appena varcata la soglia quando l’odore di pelle vecchia dei volumi, vi farà fare un immediato tuffo nel passato.

Fu fondata nel 1661 ad opera dell’allora vescovo di Dunblane, Robert Leighton che mise a disposizione un grossa somma di denaro per la costruzione della biblioteca per la diocesi.

Egli stesso possedeva una collezione di 1.400 volumi conservati oggi al piano superiore della biblioteca. La struttura, adiacente alla cattedrale, è costituita da due piani, dove quello inferiore originariamente fungeva da studio del bibliotecaio. Per la sua costruzione furono utilizzate le vecchie pietre del palazzo vescovile caduto in rovina dopo la riforma scozzese.

La consultazione dei volumi, dato il loro pregio, è consentita indossando appositi guanti.

Tra le opere più importanti, la prima edizione della donna del lago ( Tha Lady of the Lake ) di Walter Scott.

Booking.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here