Trieste, città di frontiera dalle mille sorprese

Una delle più belle città italiane è Trieste, caratterizzate dal mare che la bagna ma anche dal freddissimo vento conosciuto da tutti, la Bora. Capoluogo di provincia del Friuli Venezia Giulia, dispone di 210.000 abitanti ed è una città frontiera visto la sua vicinanza con la Slovenia. A Trieste sono tantissimi i luoghi da visitare, grazie anche al suo essere protagonista in determinati momenti storici. Tra questi i principali sono il Castello di Miramare e il Castello San Giusto, il primo costruito in epoca più recente, mentre il secondo è una testimonianza del medioevo.

Lungo le vie di Trieste è poi possibile imbattersi nel Palazzo Carciotti, edificio storico prima sede delle assicurazioni Generali, il Tergesteo, sede della Borsa, mentre la caratteristica Fontana dei Quattro Continenti è considerata un vero e proprio punto di riferimento per la città.  Non mancano poi gli edifici religiosi, come ad esempio la Basilica Forense e quella Paleocristiana ma anche la Cattedrale di San Giusto, così come c’è spazio per la cultura grazie al Museo del Mare e al Museo Sartorio. Non si può poi visitare Trieste senza recarsi nel suo polmone verde, ossia il Parco della Rimembranza, molto frequentato sia dagli abitanti, sia dai turisti. Scopriamo però nel dettaglio le caratteristiche principali dei più noti e sopracitati punti di interesse di Trieste.

Castello di Miramare

Il Castello di Miramare è un vero e proprio gioiello della città di Trieste, costruito nel 1860 dall’austriaco Carl Junker. Entrare in questo castello significa calarsi nel mondo dell’ottocento, visto che la residenza, un tempo abitata,è rimasta praticamente intatta: recandosi nel parco è poi possibile passeggiare tra le sculture che decorano i vialetti del castello.

Castello San Giusto

E’ stato l’Imperatore Federico III a far costruire il Castello San Giusto a Trieste nel lontano 1470, una casa fortificata che permise un controllo maggiore sull’intera città viste le continue guerre. Oggi il Castello San Giusto è una delle più affascinanti attrazioni turistiche, mentre è diventata sede del Museo Civico.

Palazzo Carciotti

Altro edificio di ricco fascino a Trieste è Palazzo Carciotti, situato all’inizio del Canal Grande, si presenta con dimensioni importanti: è lungo 100 metri e ha una larghezza di 40 metri. A partire dalla seconda metà dell’ottocento Palazzo Carciotti divenne la prima sede delle Assicurazioni Generali per poi ospitare successivamente la Capitaneria di porto.

Tergesteo

Costruito in poco più di due anni (tra il 1840 e il 1842) il Tergesteo rappresenta per la città di Trieste un’opera di stile neoclassico. L’edificio è una struttura a crociera e possiede una galleria interna, un tempo aperta su tutti i lati. Durante gli anni fu sede della Società dei Commercianti, successivamente divenne residenza della Borsa e sede della Lloyd Austriaca: non si può fare a meno di visitare il Tergesteo.

Fontana dei Quattro Continenti

La Fontana dei Quattro Continenti sorge nella famosa Piazza dell’Unità d’Italia, una delle parti più importanti di tutta Trieste. Eretta nel giro di pochi anni a metà ‘700, la fontana è stato costruita in modo da rappresentare l’intero Mondo come una città favorita dalla fortuna. Nella Fontana dei Quattro Continenti infatti sono raffigurati quello fino ad allora conosciuti, ossia Europa, Asia, Africa e America.

Basilica Forense

Sul Colle di San Giusto, luogo della città di Trieste caratterizzato da uno splendido panorama, si possono trovare i resti della Basilica Forense, sede di un antico tribunale. Questa costruzione è molto antica: essa risale all’inizio del II secolo.

Basilica Paleocristiana

A Trieste è anche presente la Basilica Paleocristiana, costruita vicino al mare, zona destinata in epoca romana al cimitero. Secondo alcuni studiosi l’edificio avrebbe avuto quattro fasi costruttive differenti e avrebbe ospitato le spoglie di San Giusto. Un’altra parte di studiosi indicano nella costruzione della Basilica Paleocristiana solo due fasi. La caratteristica principale è rappresentata dalla presenza di due pavimenti musivi accatastati risalenti al V e VI secolo.

Cattedrale San Giusto

La Cattedrale San Giusto è la più imponente di Trieste. L’edificio religioso risale al ‘300 e accanto sorge il sacello martoriale del Santo. La facciata della Cattedrale presenta il viso di San Giusto con vari stemmi, mentre l’interno è pavimentato con materiale pavimentazione risalente al V secolo. Interessanti i mosaici e gli affreschi che ripercorrono la vita del Santo cui è dedicata.

Museo del Mare

Una delle maggiori esposizioni di Trieste è il Museo del Mare. La struttura risale alla Società Culturale delle pesca del pesce e dopo vari imprevisti nel 1968 il Museo ha trovato sede stabilmente in via Campo Marzio. Attualmente il Museo del Mare espone la documentazione sulla nascita e lo sviluppo della navigazione.

Museo Sartorio

Riaperto al pubblico nel 2006, il Museo Sartorio ha subìto un importante restauro con un’area espositiva di oltre 3.000 metri quadrati. Questa villa fu eretta nella seconda parte del 1800 da Giuseppina Fontana e nella prima metà del 1900 fu donata a Trieste. Al suo interno, fra tante opere, spiccano la Collezione Rusconi-Opuich, i tanti busti realizzati da Antonio Canova e oltre 2000 pezzi di pittura.

Parco della Rimembranza

Chiudiamo questa avventura virtuale nella città di Trieste con il Parco della Rimembranza. Lo storico e monumentale parco sorge sul Colle San Giusto, struttura realizzata nel 1930: una striscia verde che introduce il viale alle mura del castello cittadino. Il luogo è sacro, visto che è circondato da lapidi dei caduti delle Guerre Mondiali.

Così come capita in quasi tutte le città di confine, i luoghi di interesse di Trieste sono influenzati da diverse culture che nel corso degli anni si sono susseguite in questo territorio, e che fanno della città un mix perfetto di cui poter godere ogni angolo.

Booking.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here