Savona, perla medievale ligure

Savona è una città della Liguria, della quale rappresenta anche un capoluogo di provincia. I suoi 60.000 abitanti possono godere di un affaccio sul mare e di un affascinante centro storico in pieno stile medievale. Su di un promontorio è presente la Fortezza di Priamar, una roccaforte risalente al XVI secolo, dalla quale è possibile godere di una vista mozzafiato sia verso il mare, sia verso la città, ricca di torri antiche, tra le quali le più importanti sono sicuramente la Torre del Brandale e la Torre Leon Pancaldo.

A Savona sono poi presenti numerose chiese, nelle quali sono contenuti meravigliosi patrimoni artistici: la principale è la Cattedrale dell’Assunta, a fianco della quale si trova la Cappella Sistina Savonese. Affascinante è poi il Santuario di Nostra Signora della Misericordia, che sorge sul luogo di un’apparizione mariana, mentre Villa Cambiaso, risalente al 1700 ma con origini più antiche, ospitò personaggi illustri tra i quali anche Napoleone Bonaparte. Tra gli edifici storici presenti a Savona non si possono non annoverare il Palazzo della Rovere, il Palazzo dei Pavoni e il Palazzo Ferrero Grassi Lamba Doria, mentre passeggiando per le vie del centro ci si può imbattere nella splendida Fontana del Pesce, realizzata da Renata Cuneo.

Fortezza di Priamar

Nel 1542 su un promontorio di Savona fu eretta la Fortezza di Primar, al fine di svolgere funzioni di controllo sulla città, nonché di difesa, grazie alla sua posizione. Nei suoi bastioni sorsero i Palazzi del Commissario, degli Ufficiali e della Sibilla, in cui sono presenti una Loggia e il Padiglione dello Stendardo. Intorno al 1800 la Fortezza di Priamar venne poi utilizzata come carcere, mentre ora ospita il Museo Storico-Archeologico, la Pinacoteca e il Museo d’Arte.

Torre del Brandale e Torre Leon Pancaldo

Tra i monumenti più importanti di Savona vi sono la Torre del Brandale e la Torre Leon Pancaldo. La prima ospita una campana suonata in tempi antichi in segno di vittoria, mentre su tutta la sua struttura, a base rettangolare, campeggiano meravigliosi affreschi e decorazioni in ceramica. La Torre Leon Pancaldo, invece, è a base quadrata ed è l’ultima rimasta in piedi tra quelle che svolgevano funzioni difensive per la città.

Cattedrale dell’Assunta

La Cattedrale dell’Assunta è l’edificio religioso più importante di Savona. Eretta nel 1600, la cattedrale si compone di una facciata neo-barocca, di un campanile e del portale centrale sul quale è scolpita l’Assunta, alla quale è dedicata il duomo. Spostandosi verso l’interno,
invece, si può riscontrare una pianta a forma di croce sulla quale si sviluppano tre diverse navate divise da pilastri, nelle quali sono presenti diversi elementi pregiati quali ad esempio il crocifisso di marmo, un’acquasantiera risalente al rinascimento e molti affreschi. Collegato al duomo di Savona vi è il Museo del tesoro della Cattedrale che ospita diverse opere pittoriche e sculture di Giulio II, Tuccio d’Andria e Hoogstraeten.

Cappella Sistina Savonese

La Cappella Sistina Savonese si trova presso la cattedrale ed è stata costruita intorno al 1500 per conservare le spoglie dei genitori di Sisto IV, pontefice savonese. I suoi elementi in marmo si accostano ai rilievi raffiguranti la Madonna, Gesù Bambino, Sant’Antonio da Padova e San Francesco. Dopo circa 250 anni la cappella fu risistemata e arricchita di stucchi in stile rococò, oltre che di dipinti riconducibili a diversi celebri artisti, tra cui Paolo Gerolamo Brusco.

Il Santuario di Nostra Signora della Misericordia

Il Santuario di Nostra Signora della Misericordia sorge poco distante dal centro di Savona in un luogo in cui un contadino ebbe l’apparizione della Madonna intorno al 1500. Entrando da uno dei tre portali si accede alla basilica il cui interno è suddiviso in tre navate da vari pilastri percorrendo le quali si può giungere alle varie cripte ricche di decorazioni in marmo. Non mancano poi le esposizioni di diverse opere, tra cui una del famoso Bernini, di Orsolino e molti affreschi. Annesso alla chiesa del Santuario di Nostra Signora della Misericordia vi è il museo, le cui collezioni comprendono pregiati tessuti, arredi e oggetti utilizzati nello svolgimento delle liturgie, oltre a diverse sculture.

Villa Cambiaso

Villa Cambiaso, in tempi passati di proprietà della famiglia Ferrero, per poi passare ad Eugenia Spinola Pallavicino, alla marchesa Bianca Maria Caterina Colonna e infine a Giovanni Battista Cambiaso, fu costruita verso il 1530. Dopo vari restauri nel corso degli anni, Villa Cambiaso è oggi utilizzata come sede per vari eventi culturali organizzati dal Comune. Dal punto di vista architettonico, l’edificio si compone di tre diversi ingressi, mentre per ogni piano sono presenti diverse finestre, attorno alle quali prima del suo danneggiamento a causa del terremoto e dell’alluvione si potevano ammirar decorazioni di affreschi. Il suo interno invece appare molto elegante grazie all’atrio in cui è presente un camino e il salone nella cui parte centrale sorge una fontana in perfetto stile barocco: in queste stanze è presente il Museo d’Arte Contemporanea di Savona.

Palazzo della Rovere

Risalente all’incirca al 1500,, il Palazzo della Rovere è stato eretto per volontà di Papa Giulio II quand’era ancora cardinale. Giuliano da Sangallo, l’architetto, ne volle dare una riconducibilità architettonica toscana, visibile soprattutto sulla facciata, anche se nel corso degli anni sono stati tantissimi i mutamenti che ha subito il Palazzo della Rovere, ospitando per un po’ di tempo il convento e, negli ultimi anni, il tribunale.

Palazzo dei Pavoni

Il Palazzo dei Pavoni è uno degli edifici più belli di Savona. Esso è stato realizzato nel 1912 in seguito al progetto del celebre architetto Alessandro Martinengo. La sua facciata è decorata con pavoni e inserti di ceramica, alternati ai balconi. Al di sotto del tetto invece la decorazione è incentrata per lo più sulla flora con la presenza di girasoli, fiori e alberi.

Palazzo Ferrero Grassi Lamba Doria

Tra i palazzi storici presenti a Savona non si può fare a meno di citare il Palazzo Ferrero Grassi Lamba Doria, sede oggi della Camera di Commercio, il quale rispecchia fedelmente l’architettura tipica del Cinquecento, periodo al quale appartiene. Il portale di ingresso è realizzato in marmo, e da esso si sviluppa una scala che porta ai vari livelli del caseggiato: una volta entrati è possibile ammirare i numerosi affreschi raffiguranti scene mitologiche.

Fontana del Pesce

Realizzata da Renata Cuneo, la Fontana del Pesce è situata in Piazza Marconi e raffigura un combattimento tra uno squalo e l’uomo: essa si compone di una vasca circolare e nella sua parte inferiore altre due a forma semisferica. La scultura presente sulla fontana simboleggia la continua lotta tra il mondo umano e quello animale volta a conquistare la natura.

Booking.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here