Bonifacio, tra Corsica e Sardegna. Tra storia e bellezza in mezzo al mare

Bonifacio è una cittadina francese di circa 3000 abitanti situata lungo la costa meridionale della Corsica. Il borgo si affaccia praticamente sullo stretto che porta, dall’altra parte, alla Sardegna, nelle cosiddette Bocche di Bonifacio. L’intervento attento e la cura nelle costruzioni ha permesso, nel tempo, di rendere questo borgo un’opera che si mischia abilmente all’ambiente naturale, tra strapiombi, calette e scogliere sul mare, le quali conferiscono uno scenario da porticciolo e cittadina pittoresca.

Storia e bellezza

La città di Bonifacio nasce nel VIII secolo ad opera dell’omonimo conte. L’area rappresentava precedentemente un insediamento di epoca greca e romana e, dopo il conte, divenne un importante luogo strategico per le repubbliche marinare di Pisa e Genova. Divenne quindi di dominio francese nel 1768.

Le case di questo affascinante paese si installano tra le insenature naturali della sua costa, rappresentando con la sua storia un passato che può essere appreso dai suoi monumenti, dalle chiese e dalle antiche costruzioni che nonostante i secoli restano ancora in piedi. Il centro storico di Bonifacio è una delle perle più belle della zona, e si suddivide tra Città Alta e Città Vecchia. Questa zona è caratterizzata da molte viuzze e stradine che si inseguono tra piacevoli piazze e chiese. Tra gli edifici storici religiosi, i più importanti sono la Chiesa di Santa Maria Maggiore e la Chiesa di San Domenico.

Ingresso ideale della città è Porta Genova, luogo di accesso alle mura interne di Bonifacio e al Bastione dello Stendardo. La città vive oggi particolarmente di turismo, come testimonia il suo porto. In estate, si colora di un’atmosfera vivace, arricchita dai numerosi locali e ristoranti che attirano i turisti della regione. Dalla cittadella medievale si ammira l’immenso panorama che permette di ammirare persino l’opposta costa della sardegna.

La leggende del Re d’Aragona

Bonifacio è anche teatro di un’antica leggenda risalente al 1420: ospita infatti, nella città bassa, la Scalinata di Re d’Aragona, formata da 200 gradini scavati tra le rocce, che si affacciano a picco sul mare. Secondo la leggenda, questa scalinata fu costruita in una sola notte ad opera dei soldati di Re Alfonso V d’Aragona, che tentò di prendere la città nel 1420.

Ovviamente, la realtà è molto meno poetica: accertamenti storici hanno dimostrato che i gradini furono probabilmente scolpiti da monaci francescani che li adoperavano per approvvigionarsi di acqua.

Le spiagge

Per la sua vicinanza alla costa, chi visita Bonifacio può sfruttare l’enorme presenza di piccole calette che si trovano tra le scogliere e portano direttamente fino al mare. Alcune di queste sono piuttosto frequentate, come la spiaggia di Calalonga, indicata soprattutto per le famiglie in quanto il mare diventa profondo in maniera lenta e graduale. Altre spiagge molto rinomate sono quella di Santa Giulia e quella di Palombaggia, molto adatte per gli appassionati di surf e wind surf in quanto il vento soffia molto spesso, soprattutto nella zona di La Tonnara e Piantarella.

Ma per gli amanti del mare c’è un altro luogo che potrà  rapire i vostri cuori, come l’Arcipelago di Lavezzi, un insieme di piccoli isolotti di rara bellezza che offrono fondali davvero ricchi e permettono gite turistiche agli appassionati di barca a vela. L’arcipelago di Lavezzi si trova lungo lo stretto delle Bocche, e fa parte di un Parco Naturale che comprende anche altri tesori come La Maddalena e Caprera.

Una gita al faro

Se volete godere di meravigliosi scenari che terminano in un panorama mozzafiato, una visita al faro vecchio e al faro nuovo è sicuramente d’obbligo. L’ideale per questa piccola gita è la presenza di una macchina con la quale spostarsi, in un percorso di circa un’ora e mezza tra scorci di macchia mediterranea. Una volta giunti a destinazione, seguendo la segnaletica, vi basterà una passeggiata di circa un km per arrivare a destinazione e godere del panorama che, forse per la sua distanza, è poco conosciuto dai turisti ma merita comunque una visita. Sotto il faro poi, per riposarsi qualche tempo o trascorrere il resto della giornata, c’è una simpatica spiaggia adatta anche alle famiglie, che al tramonto diventa l’ambiente adatto per le coppie, tingendosi di un romantico arancione.

Questa zona è molto consigliata nel caso in cui stesse organizzando un tour coast to coast.

Booking.com

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here